Time is Mine #6

Le soffio il fumo lattiginoso in bocca. Chiude gli occhi e inspira, sembra che stia bevendo l’aria bianca, deglutisce. Mi chiedo che ore siano, non so per quanto ho parlato, per quanto fumato, devo chiederle l’ora. Il campanile del centro, la campana intonata per le signore in pelliccia, elargisce il primo rintocco. tendo le orecchie per ascoltare. Emily mi guarda per un istante negli occhi da vicino. Mi accarezza il viso. Ci baciamo. Ho perso un rintocco, o due? Emily continua a baciarmi, ed io lei, distratto. Allarga le gambe e si mette a cavalcioni su di me. Chiude le braccia dietro il mio collo. L’ora è perduta. Mi bacia, ha la lingua fresca e morbida. Dopo aver fumato ho uno straccio asciutto in bocca. Mi succhia delicatamente il labbro di sopra, leccandomi dentro. Mi bacia sul collo, e mi accarezza la pancia. Sente inequivocabilmente la mia erezione. Mi guarda ancora “Hai voglia?”. Non sono mai stato bravo con le frasi erotiche o stimolanti, anzi non sono mai stato capace nell’erotismo in genere. Accosto sempre il sesso ad un beat techno, scandito, un martello nel silenzio. Veloce, mordace, umido e inebriante. Un cocktail in una discoteca seminterrata. Un gin fizz. La prendo da sotto le gambe mentre la bacio, cerco di non farle sentire la mia eccitazione prematura. La faccio sdraiare sul divano, e comincio a baciarla in giro. Mi passa in mente l’articolo di men’s health:

Baciatela sul collo“. La bacio sul collo

Baciatela delicatamente sull’orecchio“. Le lecco il padiglione. Sa di sapone.

Baciatela sul seno“. Qui è complicato. La abbraccio e cerco di slacciarle il reggiseno nero. non riesco. La femmina fatale dice “Vuoi che faccia io?” Sorrido pieno di me. Quasi quasi le strappo la chiusura, ma riesco a liberarla. I seni sono umidi dalla doccia. Capezzi piccoli e rosa. Le appoggio le labbra sulla punta “sfiorando poi leggermente con la lingua“. L’erezione è in fase principale.

Baciatele l’ombelico, con piccoli movimenti della lingua sul bordo“. Profuma di pulito, e comincia a respirare più intensamente. Le riempio l’ombelico di saliva, che asciugo con unlempo di accappatoio fingendo di accarezzarle la pancia.

Finisce la battuta, i 4 tempi della musica. Ma forse non è un loop house questo. Forse come diceva la mia prima ragazza “Il sesso per noi è più un fusion jazz. Oppure un vecchio pezzo di Armstrong su grammofono, Bing Crosby, Billy Holiday. Lo sai che Armstrong scalzò i Beatles dalla classifica nel ’64?”

Emily respira sempre più intensamente. Appoggia un dito sull’elastico dellemutandine. Dice “Me le toglieresti? Fai con più delicatezza che con il reggiseno” Sorride. Sorrido, farebbe meno male un bagno di ortiche, meno fastidioso. Men’s health ha funzionato. Ma non so che ore siano. La bacio da sopra gli slip. Geme profondamente, inarcando la schiena. Ha il suo odore, mischiato a quello di un detergente intimo neutro. Ph 5.5 non è assolutamente neutro. Le sfilo le mutande guardandole i peidi. Ha dei bellissimi peidi pallidi e curati. Strano. Mentre mi avvicno, noto che ha una depilazione molto sgambata. 3cm intorno alle labbra e sul monte di Venere. Monte di Venere, mi viene in mente Vulcano nella sua fucina a forgiare spade e scudi per tutti, più che la dea dell’amore e della bellezza seduta su una montagna a depilarsi al zona perianale. La bacio in alto, come dice il giornale. Lei inspira e geme. come dice il giornale. La tocco appena con le dita, sfiorandola. Geme. La sfioro ancora e geme. Deve ssere la mia vocalist, oppure la registro. E’ calda e umida. Non certo come la dea della bellezza, pura ed integerrima. Si mette seduta mi spinge sdraiato sul divano. Dice che ora tocca a lei. . .

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...