Pulsazioni

Oltre il confine dell’amniotico,

Una violenza che nessuno avrebbe voluto affrontare.

La nutrizione forzata, l’ossigeno in una bolla d’acqua.

Dimenarsi e dormire.

Aspettare che gli spazi si restringano intorno a te,

per affrontare solo la prima

delle morti.

La peggiore, senza scelta,

La morte che disegna il legame.

Tra il pianto ed il respiro.

La tua sofferenza per il futuro di altri.

Forse questa è davvero la malvagità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...