L’Odio di un mercoledì pomeriggio #1

Fanculo la vostra realtà a 12 megapixels. Fanculo i vostri drink fordiani e le ciotole piene di menta e lime, i baristi acrobatici, fanculo a quelle che si infilano gli shorts appena esce il sole. Fanculo il sole. Si fottano i mediocri che come mosche si aggrovigliano al sole nei parchi, chiedendosi il perchè la società voglia pulirsi il culo con la loro laurea breve presa in sei anni.

Fanculo i vostri mozziconi di sigarette sparsi nei prati, le vostre gomme sul marmo dei marciapiedi del centro, la vostra incoerenza. In culo le vostre ville in collina come scusa della mancanza di motivazione, i vostri bilocali in casermoni popolari come giustificativo della violenza e del degrado. Fanculo alla mancanza di meritocrazia, alla selezione all’ingresso, alla mancanza di stile.

Che si fotta la vostra musica senza creatività, le vostre casse da 120Watt in macchine da 150 cavalli. Le vostre cuffie da 15 euro e i vostri telefoni da 600. Fanculo i vostri rasoi a 5 lame, le vostre 5 sigarette al giorno, i vostri due pacchetti di sigarette light addittivate con cloruro di ammonio e idrossido di alluminio. Fanculo le cerette al miele, le creme anticellulite, i riflessanti, le unghie di gel, le tette di silicone, le labbra di ialuronico, le fronti di botox, i lucida labbra e i deodoranti vaginali.

Fanculo le vostre partite di calcio della domenica e il vostro ego infinito che vi impedisce di vivere senza competizione. L’eterna gara a chi ce l’ha più lungo, donne comprese. Fanculo alle vostre idee politiche di un kilometro quadrato, fanculo il cinema d’essai, ad Hollywood e a Woddy Allen. Il ridere per non piangere e la fuga eterna dalle responsabilità, il tagliarsi senza ammazzarsi, i falsi suicidi, i veri nevrotici. Sucate.

Che si fottano i russi suicidi, i russi magnati, l’insalata russa, che si fotta Gurdjief e tutti gli invasati che lo venerano. Che Osho venga inculato da tutta la forza distruttiva della Gabber Hardcore sotto effetto di 30mg di 2c-b. Bruciassero tutti i tossici codardi e le loro debolezze, le loro insicurezze, la loro fragilità. Credono forse che tutto il resto del mondo non si faccia solo perchè borghese e bigotta? Stronzi vampiri dell’assistenza medica e sociale, paternalista nei confronti di chi si è preso a calci in faccia da solo. Siete la spazzatura di un universo spazzatura che mangia respira, produce ed espelle solo e soltanto spazzatura. Avete lo stesso valore del fondo di un prosciutto lasciato al sole del Botswana per 6mesi.

Dio fulmini i propri fedeli borghesi e bigotti pronti ad additare le minoranze, pronti ad innalzare ad assoluto il valore della democrazia. Fanculo la democrazia. Fanculo alla beneficienza per l’Africa servita in drink della Cocacola Company, della Nestlè, trasportati con carburanti Esso, preparati da stronze vestite Nike, Benetton che sono invita solo grazie ai vaccini Novartis e Bayern. Beneficienza efficiente come lo sarebbe affidare la sicurezza dei propri investimenti a Madoff e a Tanzi. Corente come una stronza sedicenne che si autopratica piercing vaginali con una siringa trovata sotto una panchina al parco e poi chiede un test Hiv a tutti i propri partner sessuali.

Annunci

Una risposta a “L’Odio di un mercoledì pomeriggio #1

  1. brutta giornata, eh?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...