Prigionieri dell’Uva Spina

Una volta era il vento prima della pioggia.
E tu rosa a seguire di rugiada gli intenti.
E poi venne la parola,
e il fulmine ingabbiato,
e l’ossigeno e gli elettroni che l’ozono.
L’ozono non fa primavera.
Nè il cambiamento, no quello no,
la nascita del nuovo, della parola rotta
di frammenti nelle mani.
Ed è l’emorragia, non la parola [emorragia]
la sensazione calda che qualcosa è stato creato,
ed è il potere che nemmeno la Madre ha di creare,
che nemmeno il Padre di generare.
Come il pensiero che solo annullato si trasforma,
riempiendo i vuoti,
gli spazi interconnessi tra i pacchetti di te.
E tu non puoi dire cose che io già non sappia,
da qualche parte fuori di me,
ed io cose che tu, no,
fuori e dentro di te.

La primula che hai in mano,
l’uva spina che mangiavi
le spine di rovo
il nero del corvo,
il mare,
il nero
l’oro.

Tutto ho già, tra le tue mani.

Ed allora io voglio sanguinare,
delle ferite che crea il vuoto,
il vuoto di quel bicchiere
che accanto giace
alla bottiglia aperta
e piena
di verità confuse ed impacchettate
che spetta a me, a te,
senza parole
scoprire, scolpire e scartare
per poi versare piano,
e bere insieme.

Ed allora sarà sera
e della stessa luce
ubriaca ci faremo guardiani
e tu ed io,
a ballare tutta la notte,
come ballano gli amanti
che non hanno nulla da vivere
se non la verità,
che non hanno nulla da perdere,
se non la verità.

Cosa saranno i tuoi occhi allora?
Affranti dalla consapevolezza
che il nostro carciere
ritorna al suo posto
retto e certo
una volta che la nostra anima
torna a credere di esistere. Cosa?
Quando il pensiero lieve
si insinuerà tra
le circonvoluzioni cerebrali
e gli alveoli polmonari,
le sinapsi neuronali,
i fulmini ingabbiati.

L’ozono sarà forte fuori, nel nostro cielo,
e richiederemo a gran voce,
un bicchiere pieno,
un piatto
di uva spina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...